Stai leggendo
Come gestire la muta del pelo di cane e gatto

Come gestire la muta del pelo di cane e gatto

muta del pelo

La vita domestica ha resto i “tempi della muta” estesi un po’ a tutto l’anno: per i nostri amici cani e gatti con il manto corto, questa fisiologica preparazione al caldo estivo non comporta grossi inconvenienti, se non quello estetico di un pelo meno folto e lucente. Per i gatti a pelo lungo invece, può diventare un problema, perché leccandosi sono più esposti alla formazione di “boli”, che possono causare disagi a stomaco e intestino. Ecco come agevolare la muta, per salvaguardare la bellezza del pelo e la salute dei nostri piccoli amici.
Cani e gatti a pelo corto. Per mantenere bello e sano il pelo del cane e favorirne il ricambio basta spazzolarlo tutti i giorni fino alla fine della muta e lavarlo, aumentano magari la frequenza ogni 20-25 giorni. L’importante è usare buoni shampoo per cani, adatti al tipo e al colore del pelo. Per i gatti: meglio spazzolarli con una spazzola a denti larghi ogni 2-3 giorni.muta del pelo
Cani e gatti a pelo lungo. Per i cani, si può già pensare ad una tosatura, però eseguita ad arte, mai troppo esagerata (il pelo protegge anche dal caldo). L’ideale sarebbe fargli fare un taglio a forbice, che mantenga il pelo bello compatto, quindi coibente quanto basta. Naturalmente, anche per il cane a pelo lungo vale il principio di aumentare la frequenza del bagno (ogni 10-15 giorni). Per il gatto a pelo lungo: spazzolature ogni giorno, anche 2 volte al dì se si tratta di un persiano, dunque con un sottopelo molto folto e con tendenza a fare i nodi (cosa che succede, più difficilmente, con altre razze, per esempio Maine Coon o Norvegesi delle Foreste).
Per tutti, la toilette “furba”. Sia per cani e gatti, a pelo lungo e corto indifferentemente, almeno una volta la settimana, durante la spazzolatura, puoi detergere il mantello con un cucchiaio di aceto di mele diluito in un litro d’acqua, da sfregare bene nella direzione del pelo con una pezza tipo pelle di daino umida, o la mano bagnata. È un piccolo accorgimento per aumentare la lucentezza del pelo e portare via i peli staccati residui.muta del pelo
Integratori per il pelo: sì o no? Proprio durante la muta è utile somministrare, per 1-2 mesi, un integratore a base di omega 3-6 e di vitamine del gruppo B, sostanze che aiutano a mantenere la pelle sana e il pelo lucido (dosi sulle confezioni).

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico veterinario. È sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico di fiducia.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su