Stai leggendo
Smagliature: i trattamenti last minute da qui alla spiaggia

Smagliature: i trattamenti last minute da qui alla spiaggia

smagliature prevenire e curare

Le smagliature non sono più un problema (estetico). Basta navigare sui social per avere uno spaccato chiaro sulla questione: mentre impazzano hashtag inequivocabili come #loveyourlines,   body influencer e celebs postano foto  che le mostrano con (molta) nonchalance.

smagliature prevenire e curare Tra le tante ci sono Khloé Kardashian, con la pelle segnata dalla strie su cosce e glutei, e poi  Ashley Graham e Kathie Holmes (strie sulla pancia), la cantante Lizzo (sulle braccia),  l’esplosiva Lady Gaga e la super-sexy Scarlett Johansson (sul décolleté).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Khloé Kardashian (@khloekardashian)

E poi Bella Hadid e l’ex angelo di Victoria’s Secret Lais Ribeiro,  con le strie su fianchi e glutei. Nonostante questa provvidenziale riabilitazione, resta il fatto che non tutte si sentono a proprio agio nell’esibirle al mare o in città sotto gli shorts o scollatissimi top cropped. E che accettarle con serenità non significa doverne trascurare la cura e impegnarsi (senza stress) perché non peggiorino. Step by step ti spieghiamo dunque su quale skinroutine puntare per migliorane l’aspetto da qui … alla spiaggia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A S H L E Y G R A H A M (@ashleygraham)


Stoppale sul nascere. Siamo certe che già lo sai, ma della serie “repetita iuvant”, soprattutto per le smagliature vale la regola del “prevenire è meglio che curare”, perché una volta stabilizzate (da rosse “giovani” a madreperlacee)  diventano una cicatrice indelebile che si può solo attenuare. Se non sono ancora comparse ma temi che ciò possa avvenire, per esempio perché stai seguendo una dieta piuttosto ferrea o pratichi sport intensivi, ti basta applicare mattino e sera, rigorosamente tutti i giorni, una crema con ingredienti che mantengono la pelle resistente ed elastica, come echinacea, acido ialuronico, vitamina E, collagene marino, proteine del grano, antiossidanti vari, peptidi biomimetici e burri vegetali, per esempio karitè. cure smagliatureUn tips valido per sempre e per tutte? Sulle zone più a rischio (seno, pancia, glutei, interno cosce e braccia), massaggia un velo di olio di mandorle dolci  o di rosa mosqueta come base di qualsiasi crema elasticizzante che già non le includa:  oltre a vitamina E, contengono rispettivamente acido miristico e tantissima vitamina C +acido trans-retinoico, potenti elasticizzanti e antismagliature.

Rendile invisibili (o quasi) se sono rossicce. Se lo “strappo” è già avvenuto, devi cambiare strategia. La buona notizia: se inizi ad averne cura tempestivamente, quando sono ancora di colore  da rosa a rosso/bluastro, hai buone probabilità di  trattarle con ottimi risultati. Al primo cenno di rossore, tutti i giorni, mattino e sera per tre settimane stendi un siero elasticizzante iper-concentrato, per esempio con complessi multivitaminici (A, B5, E, PP), derivati di glicosaminoglicani, abbinati a estratti vegetali elasticizzanti come Boswellia serrata, rosa mosqueta, centella, calendula. cure smagliatureDopo, passa a  un’emulsione morbida o un olio antismagliature, per esempio con l’acido beta-glicirretico, che riduce infiammazione ed eritema – di cui al colore rossastro -, e approfittane per un massaggio, che stimola la produzione di endorfine e abbatte lo stress il quale, pompando tanto cortisolo, che “scombina” le fibre di collagene ed elastina, è una concausa delle smagliature.  E della serie: l’unione fa la forza, ai cosmetici “out”, per 2-3 mesi poi abbinare degli integratori che sostengono dall’interno la compattezza ed elasticità dei tessuti, per esempio con  silicio e acido ellagico, selenio e vitamina C, Omega 3 e 6.  Dopo l’estate, per stopparle più efficacemente puoi pensare anche  a un trattamento dal medico estetico, come  il laser erbium yag frazionato, che grazie a  delle micro-colonne di luce,  stimola il neocollagene e l’elastina, riducendo lo spessore e la lunghezza delle strie rosse  (circa  6 sedute, da 300 euro l’una).cure smagliature

Attenuale se sono “bianche” e profonde.  Dopo qualche mese dalla comparsa, le smagliature entrano nella fase cicatriziale e, soprattutto se non le coccoli con i trattamenti giusti, da grosse e rossicce diventano sì più sottili, ma anche più profonde, increspate e madreperlacee. A questo punto, puoi solo migliorarne l’aspetto, rendendole più discrete. Al mattino, massaggia  una crema con elastina biologica, o con peptidi, come l’Acetyl Tertrapeptide-2, o con fitoestrogeni ricompattanti, come soia, luppolo, salvia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lady Gaga (@ladygaga)

La sera preferisci un’emulsione a base di retinolo, oppure con AHA, che essendo esfolianti stimolano il turnover cellulare. Sulle smagliature del seno, però, meglio le formule con i poliidrossiacidi, che raggiungono gli stessi risultati ma più in delicatezza.

cure smagliature Se sei a caccia di risultati più visibili e prevedi vacanze al mare solo in  agosto, sei ancora in tempo per 2-3 sedute SOS dal medico estetico con la radiofrequenza ad aghi, che ha un’intensa azione biostimolante  su collagene ed elastina grazie a uno strumento che associa l’energia termica della radiofrequenza frazionata alla tecnica del needling (microaghi monouso che penetrando in profondità nella pelle). Minimo 2-3 sedute, una al mese (circa 300-500 euro l’una).

Disclaimer  

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il  parere medico. E’ sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di uno specialista.

Torna su