Stai leggendo
Capelli forti, lucidi e bellissimi: le cure basic e quelle che non ti aspetti

Capelli forti, lucidi e bellissimi: le cure basic e quelle che non ti aspetti

Capelli forti lucidi e bellissimi

In fatto di seduzione e femminilità hanno pochi rivali: le chiome  forti, sane, ben curate,  catturano gli sguardi ed esercitano un indiscutibile appeal anche sull’altro sesso, come testimoniato dalla letteratura (scientifica e di svago) e dai vari sondaggi. E se un tempo la beauty routine a loro dedicata era un po’ sommaria rispetto alla pelle, oggi anche ai capelli si riservano cure quasi maniacali e un armamentario cosmetico sempre più articolato e hi-tech. Tutto da scoprire.

  • Scrub per eliminare le impurità. Come la pelle, anche i capelli vanno regolarmente depurati dai residui di styling e dalle particelle di smog, che possono irritare e sensibilizzare il cuoio capelluto e, aumentando il carico di radicali liberi, minare la bellezza della tua capigliatura.  In questa stagione, preferisci gli oli lavanti, che sono molto delicati e lenitivi, e alternali  a shampoo antiforfora o con principi attivi astringenti e dermopurificanti,  come biotina, limone, rosmarino, betulla. Per un lavaggio particolarmente “dolce” e purificante, una volta la settimana al posto dello shampoo puoi usare il rhassoul, un’argilla schiumosa detergente ad alto contenuto di minerali, che apportano nutrimento e “corpo” al fusto, oltre a detossinarlo (in erboristeria). Capelli forti lucidi e bellissimi
  • Orgoglio riccio. Fitti, pieni, “golosi”: dopo anni di sottomissione al liscio, i capelli ricci si sono riconquistati un posto d’onore negli hair look di punta. Per ottenere onde elastiche, lucide e forti, idratale quotidianamente con creme senza risciacquo. Usa sempre uno shampoo  e un balsamo specifici per capelli ricci o anticrespo anche sui corti; poi, sui capelli ancora bagnati, modella i ricci con una pasta specifica. Dopo l’asciugatura con il diffusore, applica un finish anti-frizz. Per una messa in piega veloce e d’effetto: inumidisci le ciocche con un prodotto protettivo e lucidante, avvolgile su dei maxi bigodini e lascia asciugare all’aria o usa il diffusore.
  • Volumi up anche per i capelli sottili. Per chiome voluminose anche se i fusti sono sottili, preferisci gli shampoo acido-bilanciati, ossia con un pH tra 4,5 e 5,5. Ideali le formule con proteine del grano o derivati del guam (una gomma), oppure con collagene, melograno, olio di avocado, pantenolo, proteine della soia, che lavaggio dopo lavaggio aiutano ad espandere il diametro della fibra capillare. Sì al balsamo, ma applicato prima dell’ultimo shampoo anziché dopo, così da non appesantire i fusti. Prima di usare il phon, elimina l’eccesso d’acqua con l’asciugamano, massaggiando le radici con lievi movimenti circolari: così compatti la “stoffa” dei capelli e assicuri volume a lunga durata. Per teste medie e lunghe mosse ad arte:  sui capelli umidi, applica sulle lunghezze una  pasta modellante e volumizzante,  che dà corpo a onde  o a ricci morbidi e flessibili. Per dare forma ai tagli corti: districa i capelli ancora bagnati con un pettine a denti medi e con punte arrotondate, poi individua i punti da modellare e ai quali dare più corpo (per esempio, il centro della testa) e solo su questi applica, alle radici, un prodotto volumizzante.Capelli forti lucidi e bellissimi
  • Creme “sontuose” per restituire luce e forza ai capelli disidratati. In alternativa ai balsami, nei periodi in cui hai bisogno di un’intensa azione idratante, rigenerante e disciplinante, puoi applicare delle creme dedicate, da distribuire da metà lunghezze alle punte. Contengono sostanze proteiche, come cheratina o proteine della seta, che hanno un’azione filmogena o sostantivante, e   oli vegetali, per esempio di avocado o  di semi di lino, che nutrono e idratano la fibra capillare, restituendole materia. In più, richiudendo le squame della cuticola, queste formule moltiplicano la lucentezza al capello.
  • Impacchi d’olio per chiome ben nutrite e lucidissime. Gli oli sono tra i migliori alleati dei capelli, soprattutto se stressati,  perché li nutrono e idratano a fondo, lasciandoli più morbidi, elastici  e setosi. Quelli  con molecole più grosse, ad esempio di cocco, di ricino, di lino, creano una guaina protettiva sul fusto, contenendone così  la perdita d’acqua. Sono adatti soprattutto per i capelli da disidratati a molto disidratati, indipendentemente dalla tipologia base (secca, normale o grassa). Gli oli con consistenze più leggere,  come quelli di cartamo, di girasole, di mais e di mandorle dolci, sono adatti per i capelli devitalizzati, sfibrati e secchi: penetrano in profondità, oltrepassando la corteccia, e nutrono il fusto,  fornendo vitamine antiossidanti, come la E, e acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, che sono precursori delle ceramidi, sostanze indispensabili per la salute e la bellezza dei capelli. Usali in impacco: basta applicarne alcune gocce sui capelli asciutti e lasciare in posa per una trentina di minuti con la testa avvolta in un asciugamano,  prima di effettuare lo shampoo.Capelli forti lucidi e bellissimi
  • Buon riposo anche ai capelli. Rilassati più che puoi e dormi almeno 7-8 ore a notte osservando i ritmi luce-buio: così assecondi le fasi di autoriparazione del capello che, come per la pelle, avvengono nelle ore notturne. E’ dimostrato, tra l’altro, che la melatonina, l’ormone del sonno secreto durante la notte, oltre ad essere un potente antietà è un buon regolatore delle cellule epiteliali e, come tale, capace di contrastare la caduta eccessiva di capelli e di mantenerli più forti e sani. Ottimo anche seguire un corso di rilassamento, ad esempio di yoga o meditazione, soprattutto se vivi un lungo periodo di “stato d’allerta”: la maggior secrezione di ormoni dello stress (corticotropina e prolattina) danneggia nel tempo anche i capelli.
  • Sì agli anti-età anche per le chiome. Per contrastare l’effetto di miniaturizzazione e l’aging che coinvolge anche le chiome dai 30 anni in su, preferisci uno shampoo ricco di antiossidanti naturali utili per il ciclo di vita dei capelli, come la capsaicina, estratta dal peperoncio, la curcuma, il tè verde, il resveratrolo. La Serenoa Repens (estratta dalla palma di Florida) e la  Boehmeria Nipononivea (una “falsa ortica” giapponese)   agiscono, invece, sui meccanismi ormonali all’origine dell’assottigliamento e della caduta dei capelli e sono indicati soprattutto dai 45 anni in su, quando inizia ad essere più importante la caduta ormonale. Tutte le sere per un paio di mesi, invece, sul cuoio capelluto e sulle lunghezze puoi applicare lozioni a base di antiossidanti, come licopene, flavonoidi, riboflavina e vitamina C.Capelli forti lucidi e bellissimi
  • Mai senza un termoprotettivo. Sono il più prezioso e indispensabile alleato delle piastre, ma anche dei phon: i prodotti termoprotettivi creano una guaina che difende il fusto dall’effetto sfibrante, dissecante e opacizzante del calore. In spray o in crema, contengono sostanze, come  cere e polimeri, che avvolgono il fusto isolandolo dall’effetto termico nocivo – le formule più avanzate proteggono i capelli fino a 230 gradi -. In più,  facilitano lo styling, liscio o mosso che sia. Di norma queste formule, che contengono anche ingredienti idratanti, nutrienti, lucidanti,  vanno sempre applicate sui capelli asciutti se utilizzi la piastra;  anche sui capelli umidi prima del phon.
Torna su