Stai leggendo
Alza il volume: le soluzioni per i capelli sottili.

Alza il volume: le soluzioni per i capelli sottili.

È un credo acquisito che per avere una “testa sempre in ordine” i volumi debbano essere “pieni”, sia in versione corto sia lungo. Ma non tutte possono contare su chiome leonine, “forti” e corpose: molte donne hanno, invece, capelli sottili e spesso anche fragili, complici i lievi squilibri ormonali o le diete poco bilanciate o drastiche. Altre volte è questione di costituzione, ma ancor più spesso di trattamenti aggressivi, come l’abuso di piastre liscianti, la “cattiva gestione” del phon o, peggio, di decolorazioni. Fortuna che, anche per questo problema, puoi contare su soluzioni beauty multitasking e super-trattanti, capaci di farti esibire in tempi fast capelli più corposi, ricchi di “materia”, setosi e lucidissimi. Ecco, passo dopo passo, i suggerimenti utili per esibire una chioma forte e voluminosa.

Le lozioni
“Per fortificare e dare materia al fusto, fai una cura-urto mensile con lozioni a base di vitamina E e aminoacidi come ornitina, metionina, taurina”, suggerisce il dermatologo Carlo Di Stanislao, Università dell’Aquila. Per contrastare l’effetto di miniaturizzazione del capello tipico dell’aging, preferisci gli speciali prodotti curativi con antiossidanti come licopene, flavonoidi, riboflavina e vitamina C e oligosaccaridi estratti dall’alga laminaria digitata.

La dieta e gli integratori
“Oltre a bere i classici 2-3 litri di acqua minerale naturale al giorno e a mangiare 5 porzioni tra verdura e frutta di stagione, devi fornire al tuo organismo gli aminoacidi, come metionina e cisteina, costitutivi delle cheratine dei capelli, con 2-3 porzioni settimanali di pesce, 2-3 di cereali e legumi, due di carne e un bicchiere al giorno di latte”, consiglia Di Stanislao. Per 2-3 mesi puoi assumere degli integratori, come quelli a base di vitamina C, selenio, zinco, olio di borragine, biotina, cistionia, calciopantotenato e le diverse vitamine del gruppo B, indispensabili per il metabolismo dei follicoli dei capelli e per “ridensificare” la materia del fusto.

Tagli strategici
Per volumi up, spunta spesso i capelli, anche se per pochi millimetri: così le punte resteranno sempre piene. Evita i tagli troppo scalati e sfilati che, per la forza di gravità, fanno tendere i capelli verso il basso, impoverendone ulteriormente la massa, e preferisci quelli pari. Per i capelli corti e lisci l’ideale è un caschetto solo leggermente scalato, da rendere vaporoso durante l’asciugatura con uno spray volumizzante alle radici. Anche per i capelli medi e lunghi, linee poco scalate e mai sfilate e no tassativo ai tagli col rasoio. Se ami la frangia: laterale, spostata, irregolare, sfilata, multistrato, l’importante è che sia sempre studiata su misura e ben proporzionata in lunghezza e larghezza.

Maschere e impacchi pre-trattanti
Ristruttura il fusto prima dello shampoo con una maschera o un impacco specifico per capelli sottili, da applicare però secondo una sequenza inedita. Fai il primo shampoo e solo dopo procedi con l’impacco o la maschera. Dopo il periodo di posa, eliminala con un risciacquo e concludi con il secondo shampoo. In questo modo non appesantisci i capelli e li mantieni anche più puliti, dunque più voluminosi.

Lo shampoo e i balsami ad hoc
Attenzione allo shampoo: quello che dà più volume è acido-bilanciato, ossia ha un pH tra 4,5 e 5,5. Ideali le formule con proteine del grano o derivati del guam (una gomma), oppure con collagene, melograno, olio di avocado, pantenolo, proteine della soia, che lavaggio dopo lavaggio aiutano ad espandere il diametro della fibra capillare. Sì al balsamo per capelli fini sulle chiome lunghe, secche e/o ricce, per districare i nodi: applicalo con parsimonia (non più di una noce) e mai sulle radici. Sui capelli corti e medi, o tendenzialmente grassi, meglio le emulsioni nutrienti e leggere, che non richiedono tempi di posa.

La pre-asciugatura
Prima di usare il phon, elimina l’eccesso d’acqua con l’asciugamano, massaggiando le radici con lievi movimenti circolari: così compatti la “stoffa” dei capelli e assicuri volume a lunga durata. Per teste medie e lunghe mosse ad arte: sui capelli umidi, applica sulle lunghezze una pasta modellante e volumizzante, che dà corpo a onde o ricci morbidi e flessibili. Per dare forma ai tagli corti: districa i capelli ancora bagnati con un pettine “solare”, a denti medi e con punte arrotondate, seguendo la direzione richiesta dallo styling che vuoi ottenere. Quindi individua i punti da modellare e ai quali dare più corpo (per esempio, il centro della testa) e solo su questi applica, alla radice, un prodotto volumizzante.

L’asciugatura effetto up
Sui capelli medi e lunghi, per uno styling “iper-voluminoso”, hai tre possibilità: asciugarli con un diffusore oppure fissarli, ancora bagnati, con dei becchi d’oca (che creano onde naturali) o, ancora, ricorrere ai roller/bigodini e poi asciugare i capelli con il phon a bassa temperatura. Altra opportunità, se hai i capelli fini e mossi: lascia asciugare i capelli naturalmente e, per raffinare e lucidare le “wave”, applica per qualche oretta dei ferri ondulanti auto-rotanti, a prova di “errore”. Se desideri un corto liscio, applica un prodotto texturizzante e asciuga dando forma con una spazzola tonda a setole fitte, meglio se fatte con un mix di lattice e cinghiale naturale (cosiddetta “spazzola sensual”). Se vuoi ottenere un corto mosso, applica una schiuma o una mousse. Il tocco finale? Che siano lunghi o corti, per mantenere il volume usa sempre un po’ di lacca sulle radici, che le fissa lasciando la chioma libera di muoversi. Non vuoi rinunciare al volume, ma preferisci un’opzione “verde”? Prova il succo d’aloe: applicato sui capelli prima di asciugarli, texturizza e definisce mantenendo un volume perfetto.

L’anti-frizz e le polveri volumizzanti
Per finire lo styling, fissa sempre i capelli e lo stacco delle radici con uno spray anti-frizz: i fusti sottili sono particolarmente suscettibili all’umidità, che appiattisce le chiome e le rende crespe – e ingestibili -. Utilissime per i ritocchi volumizzanti sui capelli asciutti le speciali polveri mineralizzate, da tenere in borsetta per le “emergenze”.

Lo shampoo secco e il districante in spray
Lo shampoo secco è un altro prodotto SOS utile anche per restituire freschezza allo styling “ingessato”, più veloce a manifestarsi se i capelli sono sottili. Dopo averlo distribuito sui capelli, separa le ciocche con il phon ad aria fredda, a testa in giù: darai immediatamente volume e corpo ai tuoi capelli. Un perfetto passepartout è anche un districante spray, istantaneo e senza risciacquo, per esempio a base di olio d’argan e di lino, ad azione elasticizzante, fortificante e lucidante. Puoi utilizzarlo sia sui capelli umidi sia asciutti.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su