Stai leggendo
Snellisci e rassoda il tuo corpo con i fanghi termali

Snellisci e rassoda il tuo corpo con i fanghi termali

Snellisci e rassoda il tuo corpo con i fanghi termali

È assodato: i fanghi termali sono “amici” della silhouette. Stimolano la  microcircolazione e sono composti da sali minerali,  sostanze antiossidanti e antinfiammatorie e altre componenti biologicamente attive, come le alghe termofile, che aiutano a  snellire e a “scolpire” il corpo.

Come agiscono. I fanghi agiscono sia indirettamente sia direttamente. L’effetto rimodellante indiretto è dovuto all’aumento, durante il periodo di posa, della temperatura cutanea e sottocutanea che,  tra l’altro, stimola  il drenaggio e il metabolismo cellulare e facilita  l’eliminazione delle scorie. Quello diretto è dato dalle alghe e dai sali, come il fosforo, l’azoto, il potassio, il ferro, il calcio, il magnesio, lo zolfo, lo iodio, che, ceduti alla pelle attraverso un processo di osmosi, hanno un’azione sia drenante sia liporiducente poiché ripristinano, tra l’altro, il corretto equilibrio degli scambi ionici del metabolismo superficiale dei grassi. Ci sono poi due altre, significative azioni: quella levigante sulla pelle e rassodante sui tessuti, dovute sempre ai microelementi assimilati per osmosi, che contribuiscono a “contenere”, quasi con un effetto guaina, le curve.

Snellisci e rassoda il tuo corpo con i fanghi termali
Bagno Vignoni Terme

I trattamenti tipo. Non esiste beauty farm termale che non proponga impacchi di fanghi (quelle con direttore sanitario e che erogano anche prestazioni per patologie curabili con i trattamenti termali sono aperte anche durante i nuovi lockdown). Un trattamento tipo: tutto il corpo è massaggiato  per una ventina di minuti con un composto di olio vegetale, per esempio d’argan, e di altre sostanze naturali, come il sale grezzo o iodato, che sono elasticizzanti e drenanti. Quindi, viene  completamente ricoperto con fango termale (caldo – intorno ai  42° – o tiepido-freddo – circa 35-36°-, secondo il tipo di inestetismo e natura del fango), che rimane in posa per una trentina di minuti prima di essere risciacquato con un getto alternato di acqua calda e fredda, che agisce da ginnastica vascolare. E per chiudere in bellezza, leggerezza e relax, ti puoi abbandonare a un altro massaggio manuale, per esempio agli oli essenziali, o a un idromassaggio in acqua termale.  Info: www.federterme.itcure termali

ANTICELLULITE PER ECCELLENZA

I fanghi termali sono ottimi anche per trattare tutti i  deficit della microcircolazione, dall’insufficienza venosa alla cellulite, non solo perché favoriscono l’eliminazione dei liquidi interstiziali, ma anche perché le alghe termofile sono capaci di elaborare sostanze attive antiossidanti e antinfiammatorie in forma altamente biodisponibile, che vengono assorbite  durante l’applicazione.    Tra l’altro, nelle Thermal Spa più attrezzate si possono provare nuovi protocolli integrati, appositamente studiati per contrastare la cellulite, che associano classici trattamenti medici e fisioterapici, come la tecarterapia e la propulsione d’ossigeno, a specifici trattamenti termali, come il linfodrenaggio con lancia per la cellulite edematosa, i fanghi caldi per quella adiposa ed i calchi termali per quella fibrosa.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su