Stai leggendo
Pronto intervento per gli strappi muscolari

Pronto intervento per gli strappi muscolari

Pronto intervento per gli strappi muscolari

Immagina i tuoi muscoli come un tessuto di stoffa: se lo tendi troppo, magari con uno scatto improvviso, le fibre possono cedere e strapparsi. Questo è quello che può succedere se ti sottoponi ad uno sforza eccessivo rispetto alle tue capacità, oppure se non ti prepari all’allenamento, cioè riscaldando a dovere i muscol. Lo strappo, di solito, interessa i muscoli delle gambe, ma non di rado anche altri distretti: dipende dall’esercizio che stavi eseguendo.

COSA FARE SUBITO

Ghiaccio e antinfiammatori.

Lo strappo si riconosce subito:  dà un dolore immediato, che diventa sempre più intenso man mano che il muscolo si raffredda fino a risultare  insopportabile al minimo movimento. A volte può esserci anche gonfiore e un ematoma. Fai subito un bendaggio per comprimere la parte  che ti fa male e applica  del ghiaccio per una ventina di minuti. Stai a riposo e se il dolore dopo qualche ora non si attenua, vai dal medico o al pronto soccorso che, al bisogno, ti prescriveranno antidolorifici, in pastiglie o in pomate, da prendere per  i primi giorni.Pronto intervento per gli strappi muscolari

SE NON BASTA

Riposo e pomata all’arnica.

Se non ti sforzi e segui le eventuali cure, lo strappo guarisce nel giro di 3-4 settimane. Ma se vuoi accelerare la guarigione, o se lo strappo è davvero lieve, possono bastare i medicinali dolci. Tre volte al giorno,  applica una crema a base d’Arnica, erba che sgonfia, attenua il dolore e fa riassorbire più in fretta gli ematomi.

BRESAOLA, PROSCIUTTO CRUDO E PARMIGIANO

Il muscolo ha bisogno di proteine per ripararsi: la sera, momento ideale per un pasto proteico, abbina le verdure alle carni bianche, oppure a bresaola o prosciutto crudo o, ancora, a pesce o parmigiano,  digeribile e ricco di calcio, che è fondamentale per far contrarre bene i muscoli. E alterna le proteine animali a quelle vegetali da legumi e cereali, come soia, fagioli, piselli, orzo, variando le qualità. Quando riprenderai a far sport, ricordati che per funzionare al meglio i tuoi muscoli hanno bisogno di glicogeno, zucchero che dà energia. Per il pasto che precede l’allenamento, dunque, preferisci i carboidrati complessi e gli amidi: pasta e riso,  patate, fette biscottate, 2-3 biscotti secchi o una fettina di crostata. Pronto intervento per gli strappi muscolari

NELLE STAGIONI PIU’ FREDDE, ALL’APERTO CON GLI SCALDAMUSCOLI

Il miglior sistema per evitare strappi è scaldare i muscoli prima di allenarsi: perfetti i classici 5-10 minuti di stretching. In autunno inoltrato e inverno fai sport all’aperto, per esempio corsa o walking, o in un ambiente poco riscaldato? Proteggi le  tue gambe (i più a rischio di strappi) con scaldamuscoli, stile Flashdance. Tra l’altro sono davvero molto trendy, li trovi in tutti i colori e materiali e sono talmente belli da poter essere indossati anche extra palestra, sotto tubini striminziti e sopra pantacalze e scarpe altissime.

MASSAGGIO ALLLA CALENDULA E AL  PEPERONCINO PER RISCALDARE

Quando intensifichi l’attività sportiva, mattina o sera friziona  i muscoli maggiormente impegnati nell’esercizio con un miscela preparata mixando,  in parti uguali, olio di Calendula, di Arnica e di Primula (in erboristeria), piante lenitive e antinfiammatorie.  Immediatamente prima di fare sport, invece, puoi applicare una crema specifica, a base di canfora, peperoncino, oli essenziali e altri ingredienti riscaldanti (in farmacia).

Disclaimer  

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il  parere medico. E’ sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di uno specialista.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su