Stai leggendo
Corsa: gli allenamenti alternativi

Corsa: gli allenamenti alternativi

corsa gli allenamenti alternativi

Semplicemente convenzionale, semplicemente chic. La corsa (o running che dir si voglia) è così easy da praticare e così efficace sul fisico e sulla mente  da non aver rivali: libera endorfine e catecolamine, neurotrasmettitori dall’effetto good mood, creando una sorta di dipendenza biochimica (mente-corpo). È un ottimo coadiuvante al dimagrimento (con un’ora di corsa si bruciano da 400 a 600 calorie), tonifica cosce e fondoschiena. Come dimostrato da testimonial d’eccezione: Madonna e Demi Moore, che si tengono in forma facendo jogging tutte le mattine, e Jennifer Aniston,  che, su qualsiasi set si trovi, si alza all’alba per accendere il metabolismo con una corsa. Pratica che non si limita a scolpire il fisico e a elevare l’umore: secondo una recente ricerca  dell’University of Pittsburgh (Usa),  pubblicata dalla rivista scientifica Neurology, correre a ritmo moderato  minimo una decina di chilometri la settimana, migliora le performances mnemoniche e addirittura aumenta la materia grigia del cervello. Ma non di solo running o jogging in forma purista. Per movimentare il menù d’allenamento, e non cedere alla noia della solita corsa, si possono provare le variazioni in tema, come i nuovi training fusion.corsa gli allenamenti alternativi

Tra i più curiosi c’è il Chirunning (e l’analogo Chiwalking), che coniuga la corsa (e il walking) con il Tai Chi, sfruttando posture e movimenti dell’antica disciplina cinese, con il vantaggio di migliorare la flessibilità e la coordinazione e di moltiplicare  il senso di  relax. Falcata dopo falcata si deve  prestare massima attenzione all’inclinazione del corpo: il busto deve essere prima allineato con il bacino, poi spinto leggermente in avanti, mentre il piede va appoggiato di punta e non di tallone. Già diffuso negli States, in Italia è ancora poco  praticato. Ma su Youtube e su altri indirizzi on line impazzano i tutorial, che ne spiegano dettagliatamente passaggi e  posture salienti (sito istituzionale, in inglese: www.chirunning.com).corsa gli allenamenti alternativi

L’ispirazione e la filosofia del Walking o Running Yoga, la corsa alternata ad esercizi yoga,  arrivano dallo stesso continente, quello asiatico. Già “rodata”  all’estero,  semi-sconosciuta in Italia, rappresenta una sorta di “magico incontro” tra corsa e meditazione (www.runningyoga.net).corsa gli allenamenti alternativi

Dedicata a chi ama andare controcorrente: Retro-running, la bizzarra e divertente corsa all’indietro. Nata in USA agli inizi degli anni 80, oggi conta diversi estimatori  anche in Italia. Posizione base: schiena diritta e gambe leggermente piegate, spostamenti che avvengono all’indietro utilizzando sempre la punta dei piedi con balzi rasenti al terreno. Scopo: migliorare l’equilibrio (anche interiore) e la visione periferica (e il colpo d’occhio!)  mentre si fa fitness. Dopotutto, non si dice che, ogni tanto, vale la pena osservare il mondo da una diversa angolazione?

Torna su