Stai leggendo
Zuccheri “alternativi”: come esaltare naturalmente il sapore dolce

Zuccheri “alternativi”: come esaltare naturalmente il sapore dolce

zuccheri alternativi naturali

Non solo zucchero. Per soddisfare il desiderio di dolcezza, dettato più dalla psiche che da esigenze concrete, non mancano prodotti alternativi: naturali, ricavati dalle piante. Di barbabietola o di canna: lo zucchero raffinato è ritenuto “biologicamente morto” perché per il suo metabolismo sottrae vitamine e altri nutrienti all’organismo invece di portarne. I suoi carboidrati semplici tutt’al più offrono una sferzata di energia in caso di sforzi muscolari o di cali glicemici.zuccheri alternativi naturali

Con la spiacevole conseguenza della sete, per il richiamo di acqua da parte del saccarosio puro, e con il rischio di carie e sovrappeso. Chi sostituisce i bianchi cristalli con quelli grezzi scuri risparmia qualche caloria e si procura minime dosi di vitamine B, ferro, calcio, fosforo e potassio, per la salute di nervi e muscoli. Conto pari: il colore dello zucchero bruno è dovuto a un residuo di polifenoli, antiossidanti utili al cuore e alle difese dell’organismo.zuccheri alternativi naturali

Lo sciroppo d’acero, un concentrato della linfa dell’albero, e alcuni mieli, come quello di castagno, sono scuri perché contengono oligoelementi, fra cui calcio, ferro e magnesio, e fruttosio. Ricavato dalla frutta matura, il fruttosio bianco dolcifica una volta e mezza più del saccarosio ed è ottimo per tutti, in quanto viene assorbito lentamente e senza digestione e quindi dà energia prolungata che incide poco sulla curva glicemica. Altrettanto digeribile risulta il malto, sciroppo ambrato estratto da cereali come orzo e miglio, idoneo per i bambini, nelle bibite o sul pane.zuccheri alternativi naturali

Spontanei: dalla corteccia di alcune piante, incisa da cocciniglie o altri parassiti, esce la melata, liquido zuccherino con molti minerali. Dal frassino proviene la manna, massa giallastra, fonte di proteine, vitamine A, B, C, minerali, acidi organici, fermenti e derivati cumarinici a cui si deve l’azione depurativa, contro la ritenzione idrica e l’ipertensione.zuccheri alternativi naturali

Con la farina di soia, la manna compone dolci anticolesterolo, con pappa reale e polline un mix rivitalizzante e ben assimilato. Ricostituente, ricco di enzimi, è anche lo sciroppo di frumento, liquido dorato ad uso pasticceria. Per creme e gelati, si presta il succo dell’agave blu messicana, dolce il doppio dello zucchero; da sbriciolare in yogurt e nei dolci, lo zucchero orientale di palma, simile a un panetto di burro.

Torna su