Stai leggendo
Un cavallo tutto per te

Un cavallo tutto per te

adottare un cavallo

Hai sempre desiderato un cavallo tutto per te, ma pensi che non sia possibile per ragioni di spazio, di tempo o semplicemente economiche? Ti diamo subito una bella notizia: ci sono diverse soluzioni percorribili per realizzare questo sogno!adottare un cavallo

Se vivi in campagna e hai un terreno a disposizione, puoi acquistare e ospitare un cavallo “da passeggio”. Il costo è relativamente contenuto se, per esempio, ne prendi uno da corsa che va in pensione (si parte da circa 800 Euro). Ci vuole un’area aperta di almeno 500 metri quadri con un piccolo recinto, per permettergli di muoversi, e un box di circa 4 m per 3 m per il riposo.

Se vivi in città, puoi sempre acquistare il cavallo ma tenerlo in pensione in strutture apposite, come un maneggio. In questo modo, potrai anche decidere se prenderti cura completamente del tuo animale o affidare parte degli impegni, compresa la passeggiata quotidiana,  al personale addetto (con relativi costi proporzionali alle cure delegate).adottare un cavallo Calcola che, quotidianamente, il cavallo richiede circa un’ora e mezzo per la pulizia e il cambio parziale del box-lettiera (che può essere di paglia, cocco, truciolo) e per il cosiddetto grooming, cioè per spazzolare il manto, la coda e la criniera e per pulire gli zoccoli da sassolini o altro. A questo, poi, va aggiunto il tempo da dedicargli per una passeggiata e per alimentarlo con fieno di buona qualità o granaglie, cioè mangime concentrato. A proposito di dieta, tieni presente che un cavallo mangia in media 7-9 kg di fieno  e 2 –6 kg di mangime al giorno, secondo la sua  taglia e il  tipo di attività.adottare un cavallo

Per contenere i costi, il tempo e le relative cure da dedicare all’animale, puoi anche valutare la possibilità di prenderlo “in mezza fida”, magari con un’amica o un parente. Con questa soluzione, un soggetto rimane il proprietario, l’altro solo il fidatario del cavallo ed entrambi di dividono in proporzione costi e responsabilità, nonché la compagnia dell’animale. In molte riviste specializzate trovi inserzioni su cavalli dati in “mezza fida”.adottare un cavallo

CURE VETERINARIE DI BASE. Come tutti gli animali, anche il cavallo va sottoposto a vaccinazioni: è obbligatoria quella per influenza equina e tetano;  facoltative, ma consigliate, quelle per la rinopolmonite e la west nile disease, tutte con richiami ogni 6 mesi. Importante anche un trattamento vermifugo da effettuare 4 volte l’anno.

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico veterinario. È sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico di fiducia.

Torna su