Stai leggendo
Tutti gli usi del bicarbonato

Tutti gli usi del bicarbonato

benefici bicarbonato

NaHC03: ovvero, bicarbonato di sodio. Un sale piuttosto diffuso in natura,  ricavato dalle ceneri di alcuni tipi di alghe o di piante e da acque che sgorgano da rocce ricche di sodio. La curiosità: fa parte della composizione della saliva dove, neutralizzando gli acidi scaturiti dalla decomposizione della placca batterica, protegge lo smalto dei denti. Ed è prodotto soprattutto dal pancreas. Il suo compito è riportare il giusto pH nel tubo digerente, neutralizzando l’acidità dei cibi ingeriti, che potrebbero corrodere le pareti di stomaco e intestino. Per questo fa parte dei processi biochimici che intervengono sugli alimenti già in parte digeriti e riequilibrano il grado di acidità di tutto l’apparato digerente. Grazie alla composizione alcalina, questo sale è utile in vari contesti: nell’industria, dove è impiegato per la produzione di paste dentifricie e dei detersivi; nelle pulizie della casa; nei trattamenti cosmetici “fai da te” e nella cura naturale di lievi disturbi.  Rinfrescante e purificante, si addice particolarmente alle epidermidi grasse, ma, disciolto nell’acqua calda della vasca da bagno nella dose di circa  un etto e mezzo, è un ottimo defatigante ed è utile contro i dolori articolari. Inoltre,  ha un effetto levigante sulla pelle e ne ripristina il manto acido. Ma vediamo, di seguito, altri impieghi di benessere di questo sale “multifunzionale”. Con una premessa: per via interna non eccedere nelle qualità, soprattutto se si soffre di insufficienza renale e di pressione alta.benefici bicarbonato

Per agevolare la digestione. È l’impiego più tradizionale del bicarbonato di sodio. Attenzione, però, alla preparazione del rimedio: meglio non scioglierlo nell’acqua, perché in questa formulazione, a contatto con l’acido cloridrico presente nello stomaco sviluppa anidride carbonica, favorendo così aerofagia e gonfiori. La soluzione consigliata: scioglierlo in una spremuta di arance o limoni, da bere dopo che è scomparsa la schiuma bianca. In questo modo si ottiene il citrato di sodio, buon antiacido, che migliora la digestione senza provocare gonfiori.

Contro raffreddore e sinusite. Per decongestionare le vie aeree superiori, “liberare” il naso e combattere la raucedine, utili i suffumigi preparati con due cucchiaini di bicarbonato di sodio per litro d’acqua bollente. Respirarne i vapori con la testa coperta con un asciugamano per una decina di minuti.

Per un sorriso smagliante. Il bicarbonato porta la saliva al giusto grado di acidità (pH 5,5),  contrastando l’acidità sviluppata dagli alimenti, e forma uno strato protettivo sui denti, proteggendo dalle carie. Uso: versarne una piccola quantità sullo spazzolino bagnato e utilizzarlo al posto del dentifricio, massimo una-due volte la settimana. Di più, infatti, si rischia di graffiare lo smalto dei denti.

Per l’igiene intima. Un ambiente vaginale troppo acido  facilita le infezioni da candida. Per cercare di ristabilire il giusto pH, utili i lavaggi “alcalinizzanti” a base di bicarbonato di sodio. Versane un cucchiaio in un litro d’acqua ed effettuare lavaggi locali.benefici bicarbonato

In impacco, contro le irritazioni cutanee. Gli impacchi freschi di bicarbonato aiutano a ristabilire il corretto pH della pelle: pertanto, è utile per alleviare i fastidi di un disturbo frequente nei bambini, la sudamina, un fenomeno per il quale il sudore, non riuscendo ad evaporare correttamente, provoca eruzioni cutanee, bollicine pruriginose e macchioline rosse, in particolare su pancia o schiena. Sempre in impacco fresco, il bicarbonato è indicato per lenire le irritazioni delle pieghe sottomammarie o dell’interno coscia.

Per  le unghie. Per pulirle perfettamente, versare un po’ di bicarbonato sullo spazzolino per unghie inumidito e strofinare accuratamente. Per mantenere morbide le pellicine, invece, bagnare leggermente un po’ di bicarbonato e sfregarlo intorno alle unghie.

Benessere per gambe e piedi affaticati. Per alleviare l’indolenzimento serale di gambe e piedi, utili i pediluvi tiepidi preparati con due cucchiai di bicarbonato per ogni litro d’acqua. Tenere i  piedi in ammollo per una decina di minuti.

Per diluire shampoo, saponi liquidi e bagnoschiuma. I detergenti ricchi di tensioattivi (molto schiumogeni) sono aggressivi e, soprattutto con un utilizzo frequente, possono irritare la pelle e la cute. Per ovviare, al momento dell’uso si possono diluire aggiungendo acqua e un po’ di bicarbonato.

Consigli per gli acquisti

Torna su