Stai leggendo
Passione finger food

Passione finger food

passione finger food

Accantona, per un attimo, i preconcetti da galateo falsato. Riponi  cucchiai e forchette e abbandonati ad una delle gestualità più istintive: quella di portarsi il cibo alla bocca con le dita.

Stai per provare una delle nuove tendenze alimentari più trendy: la finger food, ovvero pranzi, cene, bouffet a base di cibi che non richiedono la mediazione delle posate. Che, più che uno stile alimentare, è una passione.

passione finger food

La finger food è sì una moda, ma una moda con una sua valenza gastronomica. Rinunciare all’utilizzo delle posate, infatti, significa eliminare un sapore non proprio gradevole, quello del metallo, e mantenere inalterato quello originario del cibo.

L’effetto di un finger food è facilmente intuibile: l’alimento risulta più morbido, avvolgente, vellutato, caldo, rispetto ad uno  trasportato nel nostro palato con l’ausilio di una fredda posata. Non ultimo, è importante anche l’elemento giocoso, di ritorno all’infanzia nel senso positivo del termine, che un finger food condiviso con altri commensali può regalarti. Una gioia non solo per il palato, ma anche per la mente.

passione finger food

Le “note” e i piatti base.

Appartengono ai finger food piatti che sicuramente già conosci, etnici inclusi, come le olive all’ascolana, le tartine, le polpettine, gli involtini primavera o ricette più inconsuete, come un cilindretto di pastafillo farcita da trofie e pesto.

Con un po’ di fantasia puoi trasformare in finger food diversi alimenti: l’importante  è che non abbiano una base umida, “brodosa”, bensì asciutta. E che si presentino sottoforma di bocconcini, quindi siano stati sottoposti al taglio in fase di preparazione.

passione finger food

Naturalmente, i finger food non vanno confusi con il classico buffet, ma sono anche e soprattutto una proposta  alternativa alla classica cena consumata a tavola, armate di forchette e annessi.

Dalla teoria alla pratica.

Tra tutti gli stili alimentari più modaioli, i finger food sono quelli che più si prestano al “fai da te”: anche tu, in perfetta autonomia, puoi organizzare con i tuoi amici una cenetta finger food. Di seguito, due idee/ricette  che sicuramente ti daranno lustro da vera chef “alla moda”.

passione finger food

Crostini al lardo con i marron glacée

Taglia 6 fettine di pane da una baguette e tostata nel  grill. Spalmala con un po’ di miele (per esempio d’arancio o d’acacia) e poggia sui crostini una fettina di lardo, possibilmente di colonnata. Spolvera con un po’ di  pepe e qualche pezzetto di marrons glacés.

Chips vegane di cavolo nero

Lava le foglie di 300 grammi di cavolo nero sotto l’acqua corrente, asciugale con un canovaccio e poi elimina la parte centrale delle foglie. Prepara in una tazza una salsina con sette cucchiai di olio d’oliva, quindici grammi di semi di lino e altrettanti di semi di sesamo, più sale e pepe quanto basta. Disponi le foglie di cavolo su un foglio di carta forno e spennellali con l’intingolo. Metti in forno a  180 gradi per dieci minuti (attenzione che le foglie non si brucino), poi gusta le tue  chips vegane.

 

 

Torna su