Stai leggendo
Le ecopulizie: le alternative naturali ai detersivi tradizionali.

Le ecopulizie: le alternative naturali ai detersivi tradizionali.

pulizie domestiche ecologiche

In queste settimane di #iorestoacasa le pulizie si intensificano ed ora è la volta di quelle primaverili da fare in modo più approfondito e nuovo per assicurare la massima igiene (anche) contro il nuovo coronavirus.

Il Gruppo di Studio Nazionale Inquinamento indoor dell’Istituto Superiore di Sanità raccomanda una igiene maggiore rispetto alla norma e di pulire i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone, oppure alcol etilico al 75% o ipoclorito di sodio allo 0,5%. In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti e dispositivi di protezione individuale. L’istituto ricorda di non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca con altri prodotti e , sia durante che dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggiare gli ambienti oltre che pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico al 75%.

detersivi ecologici fai da te
Premesso questo, se hai uno spirito ecologista, per le altre pulizie ordinarie e straordinarie puoi ricorrere anche ai  prodotti  “fai da te”. Semplici da preparare e utilizzare e, in più, spesso molto economici, perché a base di ingredienti comuni. Alcuni li trovi addirittura nella dispensa di casa tua. Ecco alcune ricette.

Per il bucato.

  • Sporco difficile: prima del lavaggio, strofina con sapone di Marsiglia le macchie più evidenti e fai un pre-ammollo con soda e sapone.
  • Polvere per il bucato a mano: mescola 1,5 kg di scaglie di sapone di Marsiglia con 750 g di soda e spruzza sopra due cucchiai di acqua distillata. Per ogni lavaggio, usane un cucchiaio e mezzo.
  • Detersivo liquido per bucato: sciogli 200 g di sapone molle tradizionale in 1,2 litri di acqua tiepida nella quale hai prima diluito 40 g di potassa (80 ml circa per un lavaggio in lavatrice).
  • Ammorbidente: aceto di vino bianco per il bucato in lavatrice.

Antimacchia naturali.

  • Macchie di caffè: strofina un po’ di alcol e aceto mescolati in parti uguali.
  • Vino rosso: acqua di cottura dei fagioli, oppure spargi un po’ di sale sulle macchie. Quindi, procedi con il normale lavaggio.
  • Ruggine: sale e limone, poi esponi il tessuto al sole.
  • Frutta: latte fresco intero, poi sciacqua in acqua fredda e aceto.
  • Cioccolato: tratta il tessuto con una miscela di tuorlo d’uovo e glicerina, quindi lava con acqua e sapone.

Per lavare i piatti.

  • Detersivo per lavastoviglie: sciogli 200 g di soda, 20 g di acido citrico, 10 g di acido stearico, 30 g di scaglie di sapone con 10 ml di glicerina e 20 ml di acqua distillata.
  • Detersivo a mano: essenza di calendula, che ammorbidisce anche la pelle, pezzi di limone per sgrassare le stoviglie e qualche cucchiaio di argilla verde per togliere gli odori residui.pulizie domestiche ecologiche

Ingredienti specifici.

  • Tegami di rame: per lucidarli, utilizza del limone passato nel sale.
  • Caraffe di vetro e bottiglie: per disincrostarle dal calcare, scuotile dopo averle riempite d’acqua nella quale hai aggiunto gusci d’uovo tritati, un cucchiaio di sale grosso e uno di argilla verde.
  • Posate in acciaio inox: acqua di cottura degli spinaci.

Pulizie della casa.

  • Argento: mettilo a mollo in acqua bollente con sale e un pezzo di foglio d’alluminio.
  • Forno: strofina con bicarbonato di sodio e acqua.
  • Wc: scopino per il water, bicarbonato di sodio e detersivo leggero.
  • Disinfettanti: mezza tazza di borace in 4,5 litri d’acqua.
  • Disgorgatori per tubi di scarico: sciacqua con acqua bollente, 1/2 tazza di bicarbonato e 50 ml d’aceto.
  • Tappezzeria e tappeti: farina di grano cosparsa sul tappeto e poi prelevata con l’aspirapolvere.
  • Al posto dell’ammoniaca. Per le superfici: miscela di acqua, sale e aceto; per il bagno: acqua e bicarbonato.
Torna su