Stai leggendo
Zona occhi: tutte le cure beauty e i ritocchi ad hoc

Zona occhi: tutte le cure beauty e i ritocchi ad hoc

cure beauty e ritocchi occhi

Zona occhi: sicuramente è la più seducente e la più comunicativa  del viso. Ma è anche la più vulnerabile, perché qui la pelle è molto sottile, meno ricca di ghiandole sebacee e particolarmente soggetta alla mimica facciale. Anche la circolazione e il drenaggio in zona  perioculare sono più pigri rispetto alle altre parti del viso: i normali scambi di ossigeno si svolgono al rallentatore e si accumulano con una certa facilità le tossine, in particolare i radicali liberi. Ma, bando alle rassegnazioni: la conquista (o riconquista) di uno sguardo ammaliante è alla portata di tutte. cure beauty e ritocchi occhiIl primo beauty comandamento è modificare gli errati stili di vita: meglio  evitare  il fumo, limitare gli  alcolici e gli stress in genere, che accelerano l’invecchiamento cutaneo e la comparsa delle occhiaie. Al bisogno, puoi assumere anche integratori ad hoc,  per esempio con complessi di bioflavonoidi, oligoelementi (calcio, potassio magnesio, selenio, zinco) e con alchemilla e luteina che, accelerando il ricambio cellulare, mantengono elastica e tonica la pelle (e la luteina, in più, protegge anche la vista).  Di rigore l’operazione strucco: liberare il contorno occhi da ogni residuo aiuta il rinnovamento cellulare e rimuove le particelle inquinanti dello smog, che “depositano” ogni giorno impurità responsabili di un’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo.cure beauty e ritocchi occhi

Occhiaie: così lo sguardo diventa fresco e riposato.

Accentuate dallo stress del super-lavoro,  le occhiaie, con il tipico alone bluastro su un contorno scavato, sono il risultato di un accumulo di sangue venoso e di melanina.  Per attenuarle, quando sono lievi, la sera  può essere utile applicare un’emulsione a base di  flavonoidi e vitamina C, che stimolano il drenaggio e proteggono i capillari. Al mattino, invece, preferisci creme che favoriscono il microcircolo, come quelle a base di arnica, escina e rusco. Poi, prima di stendere il fondotinta, applica un correttore, come quelli fluidi in pennello, che permettono una perfetta definizione.  Per le occhiaie più evidenti, per le quali creme e  make up sono insufficienti , la soluzione più efficace è affidarsi ad un medico estetico per trattamenti ad hoc, come i soft-peeling. Per eliminare l’alone bluastro ci  sono quelli a base di derivati della vitamina K e ciclodestrine, che sono stesi dal medico con un pennello e poi asportati come una maschera a strappo. Dopo la rimozione, il medico  applica un impacco idratante e lenitivo a base di acqua termale, così la pelle rimane lievemente arrossata solo per qualche ora (occorrono circa 4 sedute; costo: dai 120 euro l’una).  Il trattamento prosegue a casa con l’applicazione quotidiana di un crema a base di vitamina K e retinolo, che contribuiscono ad attenuare l’alone bluastro. Per rendere il solco dell’occhio meno evidente, invece, sono utili le punturine a base di idrossiapatite di calcio. Questo filler, che è base della stessa sostanza che compone le ossa, però sintetizzata in laboratorio, è riassorbibile e ben tollerato dall’organismo, tanto da non richiedere un test allergologico preliminare, e dona immediatamente allo sguardo un aspetto più fresco e riposato.  In più,  stimolando i fibroblasti ad una maggior produzione di collagene ed elastina, nel tempo favorisce un leggero ispessimento della pelle che apparirà, di conseguenza, meno segnata e scura (è sufficiente una seduta ogni 8-9 mesi; costo a seduta: da 300 euro).cure beauty e ritocchi occhi

Rughette e zampe di gallina.

Per prevenire rughette e zampe di gallina occorre utilizzare costantemente  attivi specifici, come i sieri o le maschere effetto botox,  che  contengono l’esapeptide 3, che non blocca il movimento dei muscoli, come accade con le microiniezioni botulinche, ma distende il derma e gli conferisce maggiore elasticità,  e riduce la profondità delle rughette causate dalla contrazione dei muscoli d’espressione facciale. Ottimo anche il retinolo, da usare preferibilmente la sera e  nelle stagioni fredde, perché è un buon emolliente che, con la sua azione anti-radicali liberi, preserva la freschezza della pelle. Sempre consigliabili anche le vitamine C ed E, antiossidanti ed energizzanti, e la F, che stimola la produzione di elastina. Qualsiasi prodotto scelto, non va sottovalutata l’operazione stesura: picchietta delicatamente dall’interno dell’occhio verso l’esterno, mentendoti un centimetro al di sotto del bordo palpebrale inferiore. Poi applica un po’ di prodotto sotto il sopracciglio. Se sei miope, indossa sempre le lenti correttive: strizzare gli occhi per mettere a fuoco è una cattiva abitudine che accelera rughe e rughette. Ed evita anche di stropicciare e sfregare gli occhi: se li senti prudere, magari a causa di un’allergia, rimedia con un lieve massaggio circolare con l’indice e il medio sulla palpebra chiusa. Un movimento che, tra l’altro, aiuta anche a rilassare la vista.cure beauty e ritocchi occhi

Borse: i segreti per attenuarle.

Le borse sono costituzionali e  si rendono evidenti, di solito superati gli anta, per la  discesa di grasso dal setto orbitale.   I cosmetici sono utili, ma solo per attenuarle e  soprattutto quando sono poco evidenti. Tra i prodotti più indicati ci sono quelli a base di proteine del lievito ed estratti da soia e riso, che hanno un effetto tonificante e ossigenante, o quelli con la  caffeina,  perché è lipolitica.  Oppure puoi virare verso le formulazioni con collagene, elastina e polidrossiacidi, come il gluconolattone, o con chinetina,  alchemilla e luteina topica, che mantengono elastica e tonica la pelle, contrastando così l’effetto gravità che accentua le borse. Una volta la settimana, invece, fai una maschera a base di argirelina, una sostanza  che avendo un effetto distensivo “tende” anche le borse rendendole meno appariscenti. Purtroppo, l’unica soluzione  davvero risolutiva per eliminare le borse è la blefaroplastica, che però come tutti gli interventi chirurgici è impegnativa. Un’alternativa soft è il cosiddetto Tri Site Bolus. Si tratta di una tecnica messa a punto presso l’Università di Montreal. Si inietta acido ialuronico molto denso in tre punti predefiniti, tra guance e zigomi, in modo da creare delle vere e proprie colonne di sostegno e attenuare il dislivello, quella sorta di scalino, che evidenzia le borse. Di solito basta una seduta, da ripetere dopo un anno, tempo medio di riassorbimento del filler (costo: 500 euro).cure beauty e ritocchi occhi

Mai più ciglia deboli.

Le tue ciglia sono deboli e tendono a cadere? Per contrastare queste défaillance, è utile assumere gli integratori per capelli: contengono vitamine del gruppo B, tra cui acido pantotenico e riboflavina,  acidi grassi polinsaturi, cistina e zinco, che favorendo la sintesi della cheratina migliorano anche la struttura delle ciglia. Usa struccanti con formule specifiche per ciglia e contorno occhi, non alcoliche e oleose, che rimuovono il make up in dolcezza. Mattina e sera per almeno un mese, poi solo la sera dopo l’operazione strucco, applica regolarmente gli speciali mascara gelatinosi rinforzanti, come quelli con ortica,  allantoina, iperico, estratti dalla soia. Non usare il piegaciglia e scegli con attenzione il mascara: perfetti quelli con doppio scovolino e relativo prodotto. Prima applichi la base rinforzante, poi il mascara specifico, infoltente e allungante.

Disclaimer  

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il  parere medico. E’ sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di uno specialista.

Torna su