https://www.instagram.com/p/CFh0_opJCGw/?utm_source=ig_web_copy_link
Stai leggendo
Tutte pazze per il castano

Tutte pazze per il castano

capelli castani
https://www.instagram.com/p/CFh0_opJCGw/?utm_source=ig_web_copy_link

Ma sarà vero che nei panni di una castana si cattura meno lo sguardo? Si direbbe proprio di no, se icone di riferimento sono  magnifiche bellezze come Natalie Portman, Monica Bellucci, Kate Middleton, Keira Knigthley. Oltretutto, dopo anni di toni piatti e freddi, come il nero corvino o il biondo platino, quest’autunno è proprio il castano il colore più trendy, con in prima linea il “chocolate almond”, un castano morbido e profondo non troppo scuro che si accende di luce sulle lunghezze.  Una gran fortuna, perché il castano in tutte le sue declinazioni è la tonalità che permette cambiamenti di look più soft e meglio gestibili rispetto a nuance più decise. E regala un’aria bon ton che non guasta mai!

COME SCEGLIERE LA TONALITA’ GIUSTA PER TEcapelli castani

NOCCIOLA

A CHI E’ INDICATO

La tonalità preferita da Beyoncè quando scegli e il castano è perfetta a tutte le età, sia sulle pelli molto chiare sia scure, ed esalta le “fortunate” che hanno occhi azzurri o verdi. Ideale sui capelli molto lunghi, mossi o lisci, meno sulle lunghezze intermedie. Unica condizione: evitare  l’effetto “colata monocromatica”, perché questa base tende a rendere un po’ anonime le chiome. Soluzione: movimentare il colore con qualche meches fai-da-te di 2-3 toni più chiari.

IL MAKE UP

Il fondotinta ideale è illuminante e nelle nuances beige e biscotto, a seconda che l’incarnato sia più chiaro o più scuro. Focus sullo sguardo: si possono scegliere, per esempio, le tonalità del verde  nelle varianti bosco,  olivastro scuro, bronzato, erba, corteccia, da sintonizzare per contrasto con il colore degli occhi. Per i rossetti:  vanno le delizie mat, i marroni voluttuosi e vellutati e le tonalità dark, come i rossi cupi e i melanzana.

A CASA TUA (QUALE SCEGLIERE)

In mousse

È tra le tinte più nuove: una schiuma dalla texture facile, sensorialmente molto gradevole (e, dunque, anche dall’indiretto effetto rilassante), che agisce soprattutto per rendere più luminosa la nuance di base. Un piccolo rituale di bellezza da poter fare anche all’ultimo minuto: tra applicazione e tempo di posa bastano 40 minuti.capelli castani

COLA

A CHI E’ INDICATO

Questo marron riscaldato da leggerissimi riflessi ramati è il colore-simbolo di Penélope Cruz e sta benissimo sui fototipi “mediterranei”, con pelle scura. E, proprio perché calda, è una tinta perfetta anche per le “over” alle prese con qualche rughetta. È una sfumatura molto eclettica, che si addice a capelli lisci, ricci, corti o lunghi.  Ma anche in questo caso, l’ideale, se hai i capelli lunghi e  una certa manualità con le colorazioni fai-da-te, è creare qualche contrasto con uno-due toni più chiari sulle punte.

IL MAKE UP

Molto glam un trucco sulle tonalità rosate, con lo sguardo esaltato da  ombretti pervinca, lilla, viola, rosa, prugna. Come sempre, il mascara è fondamentale: meglio, però, lasciare  le tinte estreme e scegliere il marrone, il blu, il viola scuro o il classico nero. Variazioni pink anche sulle labbra: perfette le sfumature più intense – rosa tendenti al ciliegia, fucsia, viola -, ma anche tonalità evergreen ed eleganti, come il rosa-perlato.

A CASA TUA (QUALE SCEGLIERE)

Anallergica. Sempre più richieste,  le tinture vegetali non contengono ammoniaca e solo bassissime o nulle percentuali di  acqua ossigenata. Ma, soprattutto, associano pigmenti naturali ad estratti vegetali selezionati anche per il grande apporto nutritivo, come gli oli vegetali. Queste formule non consentono colorazioni permanenti, ma cedono le armi solo dopo parecchi lavaggi.capelli castani

CIOCCOLATO

A CHI E’ INDICATO

Una bellissima “musa” delle chiome color cioccolato è Milla Jovovic. Questa  tonalità che si addice a tutte le pelli, da quelle più chiare alle olivastre, rende più intensi gli occhi verdi o azzurro-grigi e ancor più magnetici quelli nocciola o neri. Una nuance passepartout anche sul fronte delle lunghezze e dello styling: dal liscio al mosso; dal corto (compreso il super-trendy pixie, alla Halle Berry) al medio-lungo, tutto è permesso con il “cioccolato”.  Adatto anche alle donne mature che amano comunque mantenere chiome scure per coprire i capelli bianchi.

IL MAKE UP

Per gli occhi, oltre al nero, sono adatti il verde e il viola in tutte le declinazioni. Per quest’ultimo, la tavolozza di ombretti va dal mirtillo (più vellutato del nero) al luminoso glicine. Le coordinate per scegliere? Un ombretto viola cupo regala profondità agli occhi scuri o blu, mentre quello intenso e brillante accende con una sfumatura smeraldo le iridi verdi o nocciola. Il malva è adatto a tutte, anche se fa risaltare di più le iridi azzurre. Per le labbra: sì ai lipstick “discreti”, preferibilmente con tonalità violacee.

A CASA TUA (QUALE SCEGLIERE)

Le semi-permanenti ultraveloci. Ravvivano il colore naturale, mascherano i primi capelli bianchi ma non possono schiarire i capelli. Non contengono ammoniaca, ma altri composti, tipo ortodiamine nitrate, che svaniscono dopo diversi lavaggi (da 5 a 10 circa). Tra l’altro, oggi esistono molte formulazioni fai-da-te con tempi di posa ultraveloci, intorno ai 15 minuti.

CASTAGNA

A CHI E’ INDICATO

Le chiome alla Salma Hayek incorniciano meravigliosamente  i visi dall’incarnato sia scuro, sia chiarissimo e rendono ancor più interessanti le eventuali efelidi. Evitalo, invece, se hai già la pelle un po’ segnata dall’età, perché tende a indurire i lineamenti. È una sfumatura che esalta sia i capelli lisci, sia i ricci. Per dare ancor più “carattere” al tuo colore, puoi creare dei punti luce sulla frangia o ai lati del viso con  tonalità a contrasto, per esempio del mogano, del marrone dorato (evita, invece, il rame) o, se ti piace osare, del viola.

IL MAKE UP

Se hai la frangia o un ciuffo importante è bene sottolineare lo sguardo: il trick è passare una matita color banana all’interno dell’occhio per dar luce e ingrandire. Poi, applica  un ombretto color pesca o  cipria su tutta la palpebra e una tonalità più scura sulle pieghe inferiori e superiori. Per la bocca, invece, preferisci tonalità neutre. Se, al contrario, vuoi focalizzare il make up sulla bocca, scegli toni neutri, bronzati, o i miele e i cognac per gli ombretti e, al contrario, rossetti importanti: toni aranciati se la pelle è  tendenzialmente scura; ciliegia o rubino con incarnato chiaro.

A CASA TUA (QUALE SCEGLIERE)

La classica.

Le colorazioni permanenti sono l’ideale per coprire i capelli bianchi. Il consiglio è di privilegiare quelle a bassa ossidazione e di curarle con impacchi nutrienti e protettivi del fusto. Nella categoria rientrano anche le cosiddette  colorazioni pre-ossidate, formulate con molecole che non intaccano il pigmento e non rovinano la fibra del capello (ottime anche per creare punti luce).capelli castani

CASTANO MOGANO

A CHI E’ INDICATO

La più calda delle tonalità castane è, naturalmente, il mogano. Sfoggiata (saltuariamente) anche da Kristen Stuart/Bella di Twilight, è in netta ripresa nella scala dei gradimenti, poiché proprio le chiome color del fuoco sono le più in auge nella prossima primavera-estate. Non indicato per le pelli dall’incarnato “intermedio”, sta bene su quelle chiarissime (ma senza efelidi) e veste alla perfezione le chiome super-lisce, meglio se corte o lunghissime mentre banalizza un po’ le mezze misure.

IL MAKE UP

Puoi truccare le palpebre con  toni neutri o ramati, oppure con un intenso carbone o un blu per un effetto smoky eyes più moderno rispetto al classico nero. Crea una base applicando un ombretto color cammello o beige e poi stendi il blu (o il carbone) solo sulla parte mobile.  Se hai gli occhi chiari, sulla palpebra fissa, come base  puoi preferire colori freddi, ad esempio i rosati,  l’albicocca, il glicine.  Per le labbra, meglio l’effetto ultra soft di un rossetto color carne,  da tamponare con un filo di cipria, oppure  con un gloss trasparente.

A CASA TUA (QUALE SCEGLIERE)

Il riflessante. È il complemento di una bella base, poiché  modifica solo temporaneamente la tonalità naturale, regalando luce e splendidi riflessi  ai capelli, che però durano solo da uno o più lavaggi. Le formule sono costituite, per esempio, da coloranti acidi ad alto peso molecolare, tipo gli alchilammino e gli idrossinitrobenzeni, che si depositano sulla cuticola del capello, senza penetrarla. Naturalmente, non copre i capelli bianchi.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su