Stai leggendo
Tintarella sul terrazzo: tutti i segreti per una pelle ambrata anche in città

Tintarella sul terrazzo: tutti i segreti per una pelle ambrata anche in città

prendere il sole in terrazzo

Non solo per regalare un bel colore ambrato alla tua pelle, che fa tanto healthy look. L’esposizione al sole può diventare una vera e propria cura naturale portentosa, come insegna l’eliotalassoterapia, una branca della talassoterapia, che consiste nell’esposizione generale o parziale del corpo ai raggi solari secondo un programma studiato appositamente per le  condizioni generali del tuo organismo. Negli stabilimenti termali marini è praticata sotto l’occhio vigile di medici esperti e rappresenta la migliore applicazione terapeutica del sole sul tuo corpo, perché sfrutta in modo ragionato l’intensa luminosità, la purezza dell’aria e dalle radiazioni riflesse dall’acqua e dalla sabbia del mare. Tutti elementi, questi, che aiutano a stimolare il metabolismo basale (quindi a favorire l’assimilazione e il consumo di sostanze da parte del tuo organismo) e  che contribuiscono  ad aumentare la calcemia e i globuli rossi, dunque a migliorare la salute delle tue ossa e a contrastare l’anemia.prendere il sole in terrazzo

Le norme base per effettuare una sorta di eliotalassoterapia “fai da te”, nel tuo giardino o terrazzo? Sono “basiche”, semplici ma fondamentali: esposizione graduale, nelle ore meno calde della giornata e senza oltrepassare le 4-5 ore totali al dì. Il tutto con l’applicazione, ripetuta almeno ogni 2 ore, di creme protettive adeguate al tuo fototipo, preferendo le formule che contengono anche principi attivi che proteggono dall’inquinamento urbano, come  la zeolite, di origine vulcanica, e  potenti antiossidanti, come vitamina C, acido alfalipoico ed estratti di moringa, una pianta detossinante e antiage ampiamente utilizzata anche in medicina ayurvedica.

Il bagno di sole naturopatico.

Per sfruttare al meglio i benefici delle radiazioni luminose prova a effettuare  il bagno di sole secondo i principi della naturopatia.  Va eseguito al mattino prima delle 11, cioè quando è più intensa l’azione “energizzante” dei raggi solari e, tra l’altro,  forte lo stimolo della vitamina D. Si esegue da sdraiate, cambiando posizione ad intervalli regolari: prima  sul fianco destro e poi sinistro (oppure viceversa), quindi sul davanti e sul dorso.  L’esposizione è progressiva: si inizia con 2 minuti per parte, giorno dopo giorno si aumenta di un minuto fino ad  arrivare a 4 minuti per parte, per un totale di 40 minuti di esposizione. Al termine, avvolgiti in un plaid per un quarto d’ora circa, fino a quando diminuisce la sudorazione e avverti un piacevole senso di benessere. Termina bevendo 2 bicchieri di acqua minerale naturale a temperatura ambiente, per reidratarti.

Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna su