Stai leggendo
Sotto la doccia come in SPA

Sotto la doccia come in SPA

fare la doccia come in una SPA

La doccia è molto di più una detersione fast & easy. Perché sotto il getto d’acqua (oh sì, quanto ci piace!) puoi compiere una serie quasi infinita di evoluzioni beauty & wellness, fino a trasformarle in un rituale da SPA “pret à porter”.  E puoi pure variare i protocolli, dandogli un ritmo quotidiano e settimanale, per sfruttarne al massimo i plus. Provare per credere.fare la doccia come in una SPA

Doccia effetto “Day Spa”. Quelli sotto la doccia  sono minuti splendenti (il getto a cascata sul corpo funziona da interruttore delle endorfine). Soprattutto se scegli il detergente smart, sempre super-delicato ma sintonizzato all’orologio biologico.

Al mattino, ok a formule  con mix di ingredienti ammorbidenti e idratanti, come  burri vegetali, e  un cuore di essenze euforizzanti, come rosmarino e agrumi, che danno la carica. Alla sera, scegli le consistenze più ricche e cremose o  gli oli lavanti, impareggiabili come antiaridità. Preferisci le composizioni  con ingredienti sensuali, pacificanti ed effetto ninna nanna, come il patchouli e gli estratti d’Amla, una pianta ayurvedica ricchissima di vitamina C elasticizzante e illuminante. Dopo, applica dosi super-generose di una crema idratante e rigenerante, per esempio con cellule staminali vegetali.fare la doccia come in una SPA

  • Idroterapia docet. Mentre stai sotto il getto, usa ad arte l’effetto termico dell’acqua. Prendi nota dei suggerimenti: se è caldo (tra i 29 e i 37°; durata massima della doccia: 10 minuti) è  super-rilassante e decontrae la muscolatura (è l’ideale dopo i workout).  La doccia fredda, da 23 a 26°, falla  appena sveglia, quando il corpo è caldo e quindi adeguatamente preparato: dà una sferzata d’energia alla  microcircolazione, donando  alla pelle un aspetto più sano e tonico. Attenzione alla gestualità, perché con l’effetto ice non si scherza: deve durare complessivamente max un minuto, facendo risalire il getto dai piedi alla testa, mai il contrario.
  • Canta (e respira profondo) che ti passa. Mentre ti godi l’effetto Niagara sul corpo, fai esercizi di respirazione diaframmatica 5 secondi inspiro, 1 trattengo e 5 espiro -: potenziando l’ossigenazione,  funzionano anche da esfoliante naturale della pelle. E magari alternali al canto, che rincarando la dose di endorfine potenzia,  di rimbalzo, il glow e il tono della pelle.fare la doccia come in una SPA

Programma settimanale: i plus che non ti aspetti (sotto la doccia)

Al protocollo doccia–base quotidiano, puoi aggiungere degli step settimanali, effetto total body.

I benefit dei bagni turco fai-da-te. Approfitta della cabina doccia per fare, una/due volte la settimana, una versione self made del bagno turco. I suoi vapori very hot sono un must in inverno, perché sono detox ed essendo una gym per il sistema di termoregolazione fanno sopportare meglio il freddo.  Crea una nuvola di vapori facendo scorrere acqua molto calda, chiudi il getto e rimani nel box chiuso per 3-4 minuti. Quindi, asciugati tamponando il corpo delicatamente e vai di crema idratante senza lesinare, come quando applichi una maschera viso. Lasciala in posa mentre tu (senza esserti rivestita) te ne stai sul letto, avvolta in un telo di spugna di cotone e sopra con un coperta, per un quarto d’ora, dopo aver bevuto due bicchieri di  centrifugato vegetale o di tè o acqua. A trattamento ultimato ti  sentirai super-rilassata e la tua epidermide sarà splendente e vellutata.fare la doccia come in una SPA

Fanghi, scrub, massaggi subacquei & depilazione. Dopo il bagno turco, anziché stendere subito l’idratante  puoi approfittare della pelle umida e calda, più ricettiva, per applicare un fango snellente e drenante  con una formula speedy, che  agisce in pochissimi minuti.fare la doccia come in una SPA

  • Il fango può essere preceduto o alternato da uno scrub, che restituisce luce e omogeneità alla pelle. Puoi scegliere tra una formula cosmetica o un’esfoliazione meccanica con una spugna marina o in Konjac, 100% vegetale.  Sono entrambe superdelicate su qualsiasi pelle e puoi utilizzarle per effettuare un massaggio “underwater” con delicati movimenti circolari che partono dai piedi e arrivano alle spalle per terminare eventualmente sul viso.
  • Pure un’operazione basic – e un po’ noiosa -,  come  la depilazione può essere ottimizzata e resa più piacevole con le specifiche creme depilatorie “sotto la doccia”, studiate per sciogliersi lentamente con l’acqua e lavar via i body hair.
Torna su